9 settembre 2010

Sono acciaio

Mi hai forgiato a ferro e fuoco.
Esanime ho vagato.
In quell’ infinito
di cui ho trovato fine.

Giro la maniglia
sotto la scritta uscita.
Pronta.
Al nuovo mondo che mi hai donato.
Inconsapevolmente.



(Susanna 06.09.2010; 10:31:24 )

5 commenti:

guglielmo ha detto...

Esanime ho vagato...
in quell'infinito ho trovato la fine...

va bene il contrasto che cercavi, ma forse così non funziona...

ciao e continua a scrivere...

Kimmi Su. ha detto...

@Guglielmo:
Innanzitutto grazie per la critica: è il tipo di commento che preferisco, in quanto mi aiuta ad affinare tecnica e contenuti.
Hum... non è facile trovare le parole giuste per definire le emozioni. A volte vengono di getto, altre è necessario pensarci su.
In effetti, come tu hai colto, il senso che volevo dare è quello di una sofferenza "senza fine" da a cui, quasi a sorpresa, si trova pace.
Continuerò a scrivere e a cercare le parole più adatte a rendere il mio pensiero nel migliore dei modi.

Grazie!
Susanna

Carla, i colori...pensieri della mia mente. ha detto...

..ma allora ci sei!?
Ti ho persa di vista....
ciaoo Susanna!

Kimmi Su. ha detto...

@Carla.
Sì, ci sono ancora. Un po' "rappezzata", ma ci sono ^_^
Un abbraccio
Susanna

azzurra ha detto...

Ciao!
Ma hai avuto problemi con lo sfondo che mi avevi chiesto e che ti ho fatto?

http://graficscribbles.blogspot.com/2010/08/e-lo-sfondo-per-kimmi.html

mi fai sapere?
baci
azzurra

Related Posts with Thumbnails